Stalking organizzato e controllo mentale - Un male striscianteC’è una quantità crescente di attività scelleratamente criminali che vengono continuamente svolte nella società. Vengono spesso mascherate come attività ordinarie o coincidenze che coinvolgono gente che non ha ragione apparente di agire – di proposito – in un determinato modo. Gli sconosciuti che passano nella strada, gli inquilini nell’edificio in cui si vive, la gente con cui si ha a che fare sul posto di lavoro durante il giorno e perfino gli amici e i famigliari potrebbero iniziare ad agire in modo sospetto, strano e bizzarro cosa che provoca nella vittima stati emotivi di natura negativa come la frustrazione personale, la collera, l’angoscia emotiva, stati di paranoia o peggio ancora.

Quello a cui mi riferisco non è qualcosa di isolato e che succede solo a poche persone tra la popolazione. Osservando il numero crescente di vittime che si fanno avanti e che raccontano le proprie storie e esperienze, si può arrivare alla conclusione che si tratta di un fenomeno dalle proporzioni epidemiche.

Le vittime vengono prese di mira da una rete di individui altamente organizzati ma connessi in modo non diretto che spesso vengono coinvolti in qualcosa di cui perfino loro non sembrano comprenderne completamente il significato. La vita delle vittime viene manomessa o completamente distrutta, e sebbene sembri che lo scopo e le ragioni potrebbero essere diverse, il tutto si riduce a un sistema dittatoriale ledente di governo dove ogni individuo nella popolazione deve alla fine essere controllato completamente, e dove ogni possibilità di fuga è impossibile.

Le attività a cui questa rete di individui partecipa sono varie, ma ogni singola attività ha come conseguenza la negazione delle libertà e la libertà di scelta che una persona normalmente dovrebbe avere nella nostra società.

Le evidenze mostrano che questa rete è in fin dei conti diretta e controllata da gente incredibilmente potente e dalle risorse illimitate ma che rimangono dietro le quinte e che si tengono a distanza da queste attività mascherandole anche da qualcosa d’altro in modo da non attirare l’attenzione nell’opinione pubblica su quello che sta succedendo. Bisogna fare qualcosa per fermarli prima che sia troppo tardi. Può essere che sia già troppo tardi.

Alcune persone che riferiscono di essere stati obiettivi di queste attività affermano che gli “stalkers”” usano metodi come le molestie offensive continue, la tortura psicologica e fisica e qualche volta perfino l’omicidio. Queste strane attività non saranno eventi isolati nella vita di un obiettivo ma continue, di solito succedono abbastanza regolarmente in modo che non ci può essere più dubbio sul fatto che non si tratti soltanto di coincidenze. Per la persona posta come obiettivo, questi eventi di solito continueranno per molto tempo, per molti anni, e gli “stalkers” spesso aumenteranno i loro attacchi con il passare del tempo.

Queste strane attività vengono comunemente chiamate gang stalking, cause stalking ( stalking per una causa, nota mia ) o stalking organizzato, e per la gente che non ne ha mai sentito parlare prima, è piuttosto difficile capirne bene la natura o di credere che sia vero perché è difficile da credere che i gruppi che organizzano questi eventi possano investire così tanto tempo e risorse per pianificare e organizzare il tutto per uno scopo all’apparenza così irrazionale, e che nessuno che è coinvolto nel tutto non dice mai niente. Il fatto è che la maggior parte degli stalkers – se non quasi tutti – che partecipa a queste attività non ha idea della dimensione della rete di cui fanno parte né sui veri motivi perché semplicemente fanno le cose che gli è stato ordinato di fare, né hanno idea su chi in fin dei conti li dirige e il perché. Sono di solito condotti in questi gruppi di stalking organizzato attraverso la manipolazione e l’inganno, usando il loro senso di responsabilità e morale ( o la mancanza di queste caratteristiche ) e facendoli credere di influenzare la loro cooperazione. Qualche volta potrebbero perfino stare agendo senza qualsiasi controllo consapevole o coscienza di esser coinvolti in qualcosa. Questi ultimi sono in aumento, sono vittime involontarie del controllo mentale elettronico.

Diventa molto ovvio che questi gruppi sono organizzati e diretti sia da entità governative che private ( le corporazioni e le multinazionali ) ma certamente non sono gli unici. È risaputo che coinvolgono gruppi di chiesa, i gruppi di giovani esploratori, gli anziani, gli imprenditori come anche i lavoratori, la polizia, le bande di strada, i tossicodipendenti e perfino i senzatetto. Possono coinvolgere membri di un qualsiasi ceto sociale ma al livello di strada, dove la maggior parte di queste attività hanno luogo, ho potuto sperimentare e constatare personalmente che la gente che partecipa sono perlopiù gente con un basso reddito come anche i tossicodipendenti, delinquenti sessuali, gli omosessuali o i criminali, sebbene la polizia, gli imprenditori locali e altri membri della comunità siano pure coinvolti. La motivazione principale per la gente alla fine più bassa dello spettro sociale per partecipare, è la ricompensa finanziaria o la considerazione accordata o privilegi in cose legali, ma spesso potrebbero prenderne parte soltanto per il divertimento e l’eccitazione, o perché pensano che servono una buona causa. Molte di queste persone possono essere state obbligate contro la propria volontà nel partecipare in queste attività e possono essere inizialmente state loro stesse degli obiettivi a cui è stata distrutta e rovinata la vita per poi essere reclutate per prendere parte nelle operazioni di stalking organizzato. La ricompensa, non importa quanto piccola, può essere usata come un incentivo per costringere lo stalker a continuare a partecipare in queste operazioni di gang stalking organizzato. È soltanto questione di conoscere le debolezze di una persona e usarle a proprio vantaggio. Comunque, questo non è sempre necessario.

Questi gruppi di gang stalking organizzato possono svilupparsi in una qualsiasi situazione e a qualsiasi livello della società dove la gente si unisce come gruppi che perseguono scopi comuni o hanno sistemi di pensiero comuni o simili, così come anche tra quelli che non sono altrimenti affiliati l’un con l’altro prima di avere iniziato a fare parte di questi gruppi di stalking organizzato. I gruppi di gang stalking potrebbero venire anche formati da gruppi politici, aziende e gruppi aziendali, gruppi religiosi o gruppi del controllo della comunità ( community watch groups ) come anche da bande criminali o un qualsiasi altro gruppo di persone o individui che possono essere reclutati.

Quando questo problema epidemico ebbe inizio, gli organizzatori e dirigenti di queste attività si concentravano sul reclutare gente da gruppi già organizzati di persone che, a causa della natura del loro gruppo, potevano essere facilmente influenzate e convinte a partecipare in queste attività facendo apparire la cosa come se servissero la propria causa ( è da questi gruppi che deriva il termine cause stalking ). Ma le cose sono da allora avanzate al punto che adesso la gente viene reclutata in un qualsiasi modo, sia per quanto riguarda i singoli individui che i gruppi che altrimenti non hanno cattive intenzioni. Possono reclutare chiunque, dal livello più alto della società al più basso. Lo stesso vale per gli obbiettivi di queste persecuzioni come anche per le scuse e le motivazioni usate per prendere di mira un obbiettivo sono anche diventate molto varie.

I primi casi documentati di gente presa di mira da questi gruppi di gang stalking furono le spie, sia governative che private – spionaggio industriale – molte delle quali sono state anche attaccate con armi ad energia diretta e del controllo mentale. Ma questi casi sono unici per la loro situazione perché avevano a che fare con le attività di quelli che possiedono queste armi e tecnologie ( che è proprio quello che queste spie cercavano di esporre al pubblico ), e quindi le armi e le tecnologie sono state messe a disposizione per usarle contro di loro. Queste armi e tecnologie non sono usate su tutti gli obiettivi e le vittime di stalking organizzato e non sono nelle mani di chiunque ma rimangono prevalentemente in possesso delle agenzie di intelligence e dei militari. Di gran lunga, la maggioranza di attività di stalking organizzato vengono effettuate dalla gente comune usando mezzi ordinari e disponibili in commercio e non con le tecnologie avanzate. I gruppi di gang stalking organizzato possono essere organizzati e ordinati nelle loro operazioni di infliggere miseria e distruzione alla gente senza la necessità di impiegare tali tecnologie avanzate. Comunque, l’applicazione di tecnologie avanzate in questa area non è fuori questione e possono essere integrate in queste operazioni.

Uno degli scopi per creare gruppi di stalking organizzato è quello di semplicemente farli controllare e riportare su individui all’interno della comunità e fare in modo che non facciano niente che i controllori di questi gruppi non vogliono che facciano. Questi programmi di monitoraggio vengono usati sia per monitorare i gruppi di gang stalkers che gli obbiettivi, sebbene gli obiettivi siano di solito d’interesse per altre ragioni. Gli obbiettivi vengono spesso presi di mira perché sono persone oneste che cercano di denunciare la corruzione e i crimini perpetrati sia dal governo che dalle multinazionali, perché non sono disposti a rinunciare alle proprie libertà con la scusa della minaccia percepita del terrorismo o sono altrimenti visti come una minaccia potenziale per i controllori e l’esecuzione dei loro piani dittatoriali per il nostro futuro. Qualsiasi scusa plausibile con cui convincere un determinato gruppo di percepire qualcuno come una minaccia, sembra essere abbastanza per influenzare i partecipanti per reclutare il gruppo nel partecipare in attività e operazioni di gang stalking contro una persona.

Le attività che vengono intraprese non sempre sembrano a quelli che partecipano così distruttive, perché un gruppo di gang stalking organizzato potrebbe non essere al corrente delle attività e degli sforzi perseguiti da altri gruppi di gang stalking che contemporaneamente vengono effettuati contro l’obiettivo e inoltre potrebbe essere al corrente solo delle proprie parti e il proprio gioco di gruppo. Molti piccoli sforzi intrapresi da parecchie persone diverse che sono ignare delle attività degli altri gruppi, possono rapidamente venire aggiunte al tutto fino a creare problemi seri per un obiettivo. Basta che qualcuno che è in condizione di controllare e influenzare ciascuno di questi partecipanti o gruppi separatamente e dirigerli contro l’obbiettivo per creare la sorta di danno alla vita di una persona che queste attività di stalking organizzato hanno come conseguenza.

Sebbene questi gruppi di stalking organizzato abbiano membri da qualsiasi e tutti i livelli della società, e questa gente potrebbe non sembrare di essere impegnata in niente più che attività di basso livello per ragioni all’apparenza giustificabili, la verità è che sono organizzati e diretti dai livelli più alti dei settori governativi e corporativi per ragioni più profonde che soltanto il monitoraggio o la punizione di certi individui. Il gang stalking è un metodo di vigilanza all’interno della comunità che serve per vigilare sui gruppi stessi allo stesso momento così da sviluppare i mezzi per manipolare i membri della comunità nel pensare ed agire in modo che soddisfi le esigenze dei controllori. Perciò, tutti i segmenti della società sono coinvolti in queste attività in un modo o nell’altro, in modo che tutti i ceti sociali siano coperti.

Un tipo particolare di persona che è molto facilmente influenzata a prendere parte a queste attività di gang stalking organizzato e che tende a prendere parte regolarmente e completamente volontariamente in queste operazioni, è il tipo credulone e naïve ma con buone intenzioni che è più o meno non al corrente della crescente corruzione molto diffusa nei ranghi più alti della società. Questi “benefattori” sono quel tipo di gente che non osa mettere in discussione l’autorità e che facilmente reagirà a minacce e intimidazioni. Tipicamente, se vengono avvicinati dalla polizia e viene chiesto loro di assistere in un’indagine, si sentono onorati e perfino fieri di essere coinvolti in qualcosa che pensano che è per il bene comune. Poiché non oserebbero mai mettere in questione le autorità, non fanno troppe domande e pensano che va bene fare qualsiasi cosa venga loro chiesto di fare da parte della polizia. I poliziotti lo sanno e diranno qualsiasi cosa è necessario per persuaderli a prendere parte in queste attività. Questo fatto rende la maggior parte dei membri patriottici e rispettosi della legge nella società e che si fidano ciecamente delle autorità, facilmente suscettibili nel venire reclutati in questi gruppi di gang stalking. Questo è un fatto molto preoccupante, perché queste sono persone che danno molto valore alle proprie libertà e pensano che combattono per i propri interessi partecipando a queste attività mentre in verità vengono usati per distruggere queste libertà.

Ci sono anche alcuni gruppi che sono stati molto facili da reclutare perché si fidavano della gente che li reclutava e credevano che quello che veniva detto loro su un obiettivo era vero. Questa è stata la prima gente a venire reclutata per far parte di questa rete di spie nella comunità. Tra questi ci sono gruppi di controllo comunitario ( community watch groups ) come anche i gruppi di chiesa che sono di solito avvicinati dalla polizia e a cui viene chiesto di assistere nel monitoraggio delle persone che vengono ritratte come una minaccia potenziale per la comunità. La polizia ha istituito uno stretto rapporto con questi gruppi e li usa regolarmente nelle operazioni di stalking stalking.

Gli eventi del gang stalking comportano parecchie e diverse tecniche di molestia che sono in modo imparziale comuni tra questi gruppi, ma altre tecniche più innovative non sono fuori questione. Il gang stalking organizzato nelle comunità girerà per lo più intorno al quartiere dove un obiettivo vive e/o il loro posto di lavoro, ma può estendersi a qualunque posto in cui l’obiettivo si reca in pubblico. La maggior parte degli eventi artificiali creati da questi gruppi di gang salking sono stati progettatati e testati in precedenza, molti dei quali vengono effettuati in modo da richiedere un vasto numero di partecipanti ben posizionati che coordinano le loro azioni in un modo da creare una situazione negativa per l’obiettivo ma che sembra a qualcun altro che non è al corrente di queste cose come degli eventi quotidiani, delle pure coincidenze. Questi eventi artificiali organizzati, quando succedono in pubblico, vengono chiamati con il nome di “teatro di strada” perché succedono in pubblico al livello stradale, ma altri eventi organizzati possono concentrarsi intorno alla casa dell’obiettivo o sul suo posto di lavoro. Il numero dei partecipanti coinvolti, l’ambito dei loro sforzi coordinati, il tipo di eventi organizzati e il periodo di tempo in cui questi eventi continuano rivelano un’impresa profondamente radicata e molto sofisticata che può solo essere orchestrata da gente con mezzi non a disposizione di cittadini ordinari. Questo indica il settore più alto della società da cui gli ordini di quelli che orchestrano questi eventi provengono.

Sebbene mi riferisca principalmente alla polizia quando parlo dei reclutatori e controllori di questi gruppi di gang stalking organizzato, non sono gli unici ad essere coinvolti nel reclutamento o la gestione dei membri di questi gruppi e non sono sempre consapevolmente consci in che cosa sono veramente coinvolti come la maggior parte delle persone o organizzazioni che partecipano in queste attività. Questi gruppi di stalking organizzato e le loro attività sono dirette e prendono comandi da una catena di comando e la polizia spesso segue soltanto ordini e “normali” procedure di polizia. Comunque, ci sono molti all’interno dei corpi di polizia ( e altrove ) che sono corrotti e le cui ideologie e punti di vista sono in accordo con quelli che in fin dei conti controllano e dirigono le attività di questi gruppi di stalking organizzato. Eseguire gli ordini senza fare domande e la partecipazione in una tattica segreta equivoca per “combattere la criminalità” sono procedure standard da seguire per la polizia. Quelli che siedono nella catena di comando e di controllo sanno esattamente quale gente che lavora per loro è più adatta per agevolare le attività di questi gruppi di stalking organizzato in modo da ottenere fini desiderabili, e quindi faranno in modo che quelli più adatti vengano usati dove ce ne bisogno, quando ce ne bisogno e nel grado di coinvolgimento di cui hanno bisogno. Questo è un punto da tenere a mente quando si fanno considerazioni sul come questi sforzi delle operazioni di gang stalking organizzato possono esser compiuti senza esporre quello che realmente succede. Si deve anche capire che la compartimentazione è la procedura abituale all’interno di tutti i settori del governo, che è un metodo molto efficace per tenere le cose segrete. Questo stesso metodo è anche usato nel settore degli affari, soprattutto con quelle entità corporative che tendono a lavorare molto strettamente con il governo o che maneggiano informazioni sensibili.

Il tipo di attività e di tattiche che potrebbero esser usate contro un obiettivo includono il vandalismo, pneumatici tagliati, finestre rotte, violazioni di domicilio, manomettere la proprietà, avvelenamento di animali domestici, aggressioni casuali, furti, campagne diffamatorie, rumori persistenti e disordini, sorveglianza illegale della residenza, molestie eccessive da parte della polizia, perdita inspiegata del lavoro, bollette telefoniche o dell’elettricità eccessive, posta che arriva in ritardo o che non arriva, pedinamento sfacciato ed eccessivo da parte di sconosciuti, villania eccessiva da sconosciuti, strani commenti da parte di sconosciuti riguardo a cose non dovrebbero sapere fino ad attività ancora più bizzarre e criminali. Per esempio, è molto comune che il domicilio della vittima venga violato regolarmente e che vengono lasciate piccole evidenze che la violazione di domicilio sia avvenuta in modo da fare capire alla vittima che qualcuno è entrato in casa ma non abbastanza per potere fare una denuncia alla polizia. Niente sarà di solito preso, ma l’obiettivo può trovare oggetti spostati, sentire l’odore di fumo di sigaretta o trovare le luci accese anche se le aveva spente prima di uscire. Come è facile da immaginare, questi tipi di attacchi, se avvengono con sufficiente frequenza, possono condurre facilmente la vittima a stati confusionari, di ansia e di paranoia. Una persona che subisce tali abusi può essere fatta passare per delirante molto facilmente.

Le liste di notifica sono state inizialmente usate dalla polizia per tenere etichette su delinquenti pericolosi come i pedofili e i criminali violenti in modo di avvertire la gente nella comunità sulla loro presenza. Nel Regno Unito questa lista è chiamata l’Archivio delle persone violente. Queste liste sono state da allora espanse in ambito in modo che adesso qualcuno possa essere messo in questa lista anche se viene percepito come “potenzialmente pericoloso”, e non è più soltanto la polizia che può inserire qualcuno nella lista. L’espansione di queste liste si basa su alcune leggi sulla sicurezza e la salute, in cui viene ordinato ai datori di lavoro e ai dipendenti di riferire riguardo a gente che mostra segni minacciosi o un comportamento violento, o qualsiasi cosa che potrebbe essere considerato come un comportamento inadeguato. Un’occhiata minacciosa, una voce alzata o un commento politicamente scorretto possono essere abbastanza per mettere una persona in questa lista. C’è poco o nessun controllo per assicurare che quelli che vanno a finire in queste liste, e la situazione che ha provocato la cosa, vengano valutati correttamente, cosa che lascia spazio per ogni sorta di correzione e abuso delle liste. Una persona che è messa su una di queste liste non è di solito mai informata del fatto, e perciò non può neanche difendersi dalle accuse. Quando una persona viene messa in una lista, chiunque nella comunità di quella persona che potrebbe entrare in contatto con la persona viene informato. Questo può includere membri della famiglia e amici, vicini, compagni di lavoro, scuole, aziende locali, eccetera. Queste notifiche seguiranno una persona dovunque vada, ovunque decida di trasferirsi o viaggiare. Perfino quando una persona è eliminata dalla lista, quelli che hanno ricevuto le notifiche continueranno a percepirli come una minaccia. Queste liste sono usate dai gang stalkers come liste di obiettivi. Le liste provvedono un senso di giustificazione per le loro attività, e con un po’ di direzione, possono causare la devastazione totale della vita di una persona che viene presa di mira. Quando qualcuno è elencato come mentalmente instabile o come malato mentalmente, essenzialmente questo dà agli stalkers la libertà per tormentare questa persona, e se viene notata una qualsiasi reazione da parte della vittima viene usata per giustificare il fatto che la vittima è stata messa in una lista. Queste liste mettono l’intera comunità contro la persona e mai niente viene detto apertamente. In alcuni casi, questo silenzio è a causa dei accordi di reticenza che sono stati firmati da quelli che ricevono le notifiche. Si suppone che gli accordi di segretezza salvaguardino informazioni sensibili, ma la domanda è, salvaguardare da che? L’unica cosa che assicurano è che la persona posta come obiettivo non verrà mai a sapere di essere su una lista nera e che questo è il motivo per cui la gente lo tratta in modo diverso. Gli accordi di segretezza non sono sempre necessari per assicurare il silenzio della gente, comunque, il fatto che rivelare queste informazioni può avere come conseguenza una denuncia in polizia è abbastanza per tenere la maggior parte delle persone in silenzio, anche se vorrebbero parlarne a riguardo. Le liste di notifica sono diventate i mezzi per trasformare le comunità in reti di spie. Se quelli nella comunità che ricevono queste notifiche appartengono a gruppi di gang stalking, essenzialmente diventano gli occhi le orecchie e i canali di collegamento in una rete di sorveglianza e controllo. E poiché la polizia e il governo dirigono la distribuzione di queste liste una volta dato le notifiche viene dato essenzialmente il permesso di fare quello che vogliono contro la persona messa nella lista. La gente può essere elencata per essere degli “agitatori”, “devianti”, “dissidenti sleali”, “mentalmente instabile” eccetera, e queste etichette possono essere applicate abbastanza largamente per distorcere i fatti in modo che la reputazione di una persona venga completamente distrutta.

Alcune organizzazioni sono state anche fondate con lo scopo di reclutamento della gente nelle reti di spie comunitarie e dirigere le loro attività. Un organizzazione di questo tipo è la InfraGard, che viene gestita dall’FBI con divisioni in ogni stato così come in altri paesi. Viene gestita come organizzazione privata finanziata con fondi governativi, in modo che le informazioni che ha su un individuo non siano pubblicamente disponibili attraverso il Freedom of Information Act. Bisogna ricordare che l’FBI fu responsabile del COINTELPRO negli anni 1960 e anni 1970, e che fu un programma simile e dai risultati distruttivi per molte persone innocenti che furono ingiustamente presi di mira e etichettati come “sovversivi”. COINTELPRO è andato al di là di soltanto mettere in una lista nera una persona per molestarla, sabotare, manomettere la posta, violare il domicilio, intercettare e ricattare, che sono tutte attività portate avanti oggi dai gruppi di stalkng organizzato contro i loro obiettivi. Queste organizzazioni sono molto tecnologicamente avanzate, capaci di provvedere la logistica e la formazione ai membri, ed essenzialmente dargli il permesso per prendere di mira la gente elencata per conto del governo. Queste organizzazioni sanzionate dal governo perfino provvedono ai membri di questi gruppi sistemi GPS per monitorare i movimenti dei loro obiettivi. L’obiettivo verrà contro la propria volontà impiantato con un dispositivo di tracciamento ( non serve più al giorno d’oggi, nota mia ), sia nel proprio corpo che nel proprio veicolo in modo da poter venire localizzato con esattezza. È anche possibile che queste organizzazioni provvedono attrezzature di sorveglianza elettroniche ai loro membri.

Molti eventi organizzati potrebbero coinvolgere solo alcune persone ma possono includere livelli aggiunti di complessità, come l’uso di apparecchiature elettroniche per spiare, perseguitare e perfino torturare un obiettivo. Con il boom nelle innovazioni tecnologiche degli ultimi decenni e i diversi metodi per la modifica comportamentale e per il controllo mentale che sono stati testati e esperimentati, sia da entità governative che non ( particolarmente i militari e le comunità di intelligence ), come anche lo sviluppo di armi ad energia diretta ( ma non solo ). Il pensiero che tali innovazioni siano largamente testate e usate su un pubblico non sospettoso non è niente affatto inverosimile. I documenti che sono stati resi disponibili attraverso il “Freedom of Information Act” rivelano la realtà e la dimensione di queste tecnologie, così come il fatto che sono abitualmente testate sulla gente a loro insaputa.

Fonte: Gang Stalking and Mind Control – The Destruction of Society Through Community Spying Networks